Responsabilità medica e RC auto
ai tempi del Coronavirus


Docenti: 
Filippo Martini, Marco Rodolfi

Avvocati in Milano e Componenti della Redazione scientifica di Ridare.it

Il dilatarsi dei tempi processuali, le sospensioni dei termini per le procedure di risarcimento, e tutto quello che prevedono le recenti disposizioni normative (vedi da ultimo il Decreto Cura Italia del 17.03.2020 n. 18) che impatto potranno avere sia per i danneggiati che per le Compagnie di Assicurazione?

E quando sarà finita la situazione emergenziale, il settore della responsabilità civile sanitaria sarà ancora il medesimo? Non sarà ancora più urgente dare attuazione concreta alle disposizioni di cui alla Legge Gelli, sia per quanto riguarda l’aspetto assicurativo sia alle parole “sicurezza delle cure” e “prevenzione del rischio” in sanità? Che conseguenza potrebbe avere il qualificare l’infezione da Coronavirus come infortunio sul lavoro (vedi art. 42 del Decreto Cura Italia)?